Come fare una tarte tatin francese con mele caramellate e pasta sfoglia?

Un viaggio gustoso nell’arte culinaria francese, alla scoperta di un dolce semplice ma delizioso: la tarte tatin. Questa torta rovesciata con mele caramellate e pasta sfoglia vi farà innamorare al primo assaggio. In questa ricetta, vi guideremo passo passo per poter preparare a casa vostra questa delizia.

Storia della tarte tatin

Prima di immergerci nella preparazione della nostra tarta tatin, risaliamo al suo luogo d’origine, la Francia. Questa torta prende il nome dalle sorelle Tatin, due donne che gestivano un albergo nella regione della Loira, nel tardo 1800. Pare che la tarte tatin sia nata da un errore in cucina, quando una delle sorelle, per fretta o distrazione, mise le mele nello stampo prima dello zucchero e del burro, dimenticando la pasta. Non volendo gettare via il tutto, decise di coprire le mele con la sfoglia e di infornare lo stesso. Una volta raffreddata, la capovolse e servì ai suoi ospiti questo dolce rovesciato. Fu un successo immediato che col tempo è diventato una delle ricette più amate della cucina francese.

A lire en complément : Quali sono gli ingredienti per preparare un’insalata Cesare classica con una vinaigrette cremosa?

Ingredienti necessari e preparazione della pasta brisee

Per preparare la tarte tatin avrete bisogno di:

  • Mele: 1kg
  • Zucchero: 150g
  • Burro: 100g
  • Pasta brisee: 1 rotolo
  • Acqua: q.b.

Ora passiamo alla preparazione della pasta brisee. Questa pasta è perfetta per la nostra tarte tatin perché rimane croccante e friabile, nonostante il caramello delle mele. Potete acquistarla già pronta o prepararla in casa. Se scegliete la seconda opzione, ecco come fare:

A découvrir également : Come fare delle crocchette di patate spagnole dorate e croccanti?

In una ciotola versate 200g di farina, 100g di burro freddo a pezzetti, un pizzico di sale e iniziate a impastare. Unite poco alla volta dell’acqua fredda, fino a ottenere un composto omogeneo. Avvolgete la pasta in pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigo per almeno 30 minuti.

Preparazione delle mele caramellate

Per la preparazione delle mele caramellate, scegliete mele di varietà acidula, come le Granny Smith, perfette per equilibrare il dolce del caramello. Sbucciate le mele, eliminate il torsolo e tagliatele a spicchi.

In una padella antiaderente, sciogliete il burro con lo zucchero, fino a ottenere un caramello dorato. Poi, aggiungete le mele e fatele caramellare per una decina di minuti, mescolando di tanto in tanto.

Composizione della tarte tatin

Ora che avete preparato tutti gli ingredienti, potete passare alla composizione della vostra tarte tatin. Prendete una teglia da forno, possibilmente con il fondo staccabile, e distribuite sul fondo le mele caramellate. Ricordate, dovranno essere la faccia visibile della vostra torta, quindi cercate di disporle in modo ordinato.

Stendete la pasta brisee con un mattarello fino a ottenere un disco leggermente più grande della vostra teglia. Coprite le mele con la pasta, ripiegando i bordi verso l’interno. Bucherellate la superficie con una forchetta, per evitare che si gonfi in cottura.

Infornate in forno già caldo a 180°C e cuocete per circa 30 minuti, o fino a quando la pasta sarà dorata.

Il momento del rovesciamento

Una volta sfornata la vostra tarte tatin, lasciatela raffreddare per qualche minuto. Il momento del rovesciamento è cruciale: armatevi di guanti da forno e un piatto da portata, posizionatelo sopra la teglia e…rovesciate!

Adesso potete ammirare la vostra tarte tatin nelle sue vesti migliori, con le mele caramellate in primo piano e la pasta brisee dorata che fa da contorno. Ricordate, la tarte tatin è deliziosa sia tiepida che fredda, quindi non affrettatevi a mangiarla, prendetevi tutto il tempo per gustarla.

Varianti e idee creative per la tarte tatin

Una delle bellezze della tarte tatin è la sua versatilità. Anche se la versione classica prevede l’uso delle mele, potete sperimentare con altri tipi di frutta per dare un tocco originale alla vostra ricetta. Per esempio, potreste utilizzare pere, pesche o prugne al posto delle mele. Oppure, per un gusto più esotico, potreste optare per l’ananas o i frutti di bosco.

Inoltre, potete arricchire la vostra tarte tatin con delle spezie, come la cannella o lo zenzero, che si sposano perfettamente con il dolce del caramello. Se volete dare un gusto più deciso, potete aggiungere un pizzico di sale nel caramello, per ottenere un delizioso contrasto di sapori.

Infine, per un tocco di croccantezza extra, potete aggiungere delle noci o delle mandorle tritate sulla superficie della vostra tarta tatin prima di infornarla. Non solo daranno un piacevole contrasto di consistenze, ma anche un valore nutrizionale in più.

Degustazione e abbinamenti

La tarte tatin si presta a essere gustata in molti modi. Alcuni preferiscono gustarla come dessert a fine pasto, magari accompagnata da un bicchiere di Calvados, il tipico liquore alle mele della Normandia. Altri la preferiscono come merenda pomeridiana, magari abbinata a una tazza di tè fumante.

Un altro abbinamento molto apprezzato è quello con il gelato alla vaniglia. La combinazione tra il caldo della tarta appena sfornata e il freddo del gelato è davvero irresistibile. Se preferite, potete anche servirla con una spolverata di zucchero a velo o con una cucchiaiata di panna montata.

In ogni caso, ricordate che la cosa più importante è gustare la vostra tarte tatin con calma, assaporando ogni singolo boccone. In fondo, non è questo il vero significato della parola "dessert"?

Conclusione

Eccoci arrivati al termine del nostro viaggio nella preparazione della tarte tatin. Abbiamo scoperto la sua storia, abbiamo imparato a preparare la pasta brisee e le mele caramellate, e abbiamo visto come comporla e cuocerla. Abbiamo anche esplorato alcune varianti e idee creative per personalizzare la nostra tarte, e abbiamo suggerito alcuni abbinamenti per gustarla al meglio.

Speriamo che questa guida vi sia stata utile e che vi abbia stimolato a cimentarvi nella preparazione di questa deliziosa torta rovesciata. Non vi resta che mettervi ai fornelli e iniziare a creare la vostra tarte tatin. Siamo sicuri che, con un po’ di pratica, riuscirete a realizzare una tarte tatin da vero chef francese!

Buon divertimento in cucina e buon appetito!